Home POLITICA 25 Aprile: Forza Nuova provoca il Pd

25 Aprile: Forza Nuova provoca il Pd

di Anna Franchino
417 visualizzazioni


“Pensavamo si trattasse di una bufala ma, dopo qualche minuto, abbiamo capito che davvero Forza Nuova di Bonifati ha indetto una manifestazione per ricordare i caduti della Repubblica di Salò nel giorno in cui si celebra la Liberazione dell’Italia dal Nazi-Fascismo”. Ad affermarlo è la segreteria provinciale del Pd di Cosenza. “Uno scempio storico – prosegue la nota – una provocazione fascista, un atto antidemocratico contro la Costituzione, contro i valori e i principi antifascisti che ispirano lo Stato Italiano. Non è possibile tollerare atti di questo genere che, minando la storia condivisa del nostro paese, incoraggiano una lettura dei fatti intrisa di revisionismo e di apologia del fascismo. Non sta a noi giudicare il destino dei singoli ma sta a noi, in quanto Popolo, giudicare e condannare storicamente, politicamente e moralmente quanti hanno scelto di stare a fianco di Hitler e Mussolini contro la democrazia e la libertà, quanti hanno compiuto azioni criminali a difesa del regime fascista e contro il popolo italiano che in quei giorni lottava con slancio straordinario per il proprio riscatto morale e per la liberazione della Patria dal nemico invasore germanico e dalla tirannia fascista”. “Per questo – afferma il Pd cosentino – stiamo chiedendo in queste ore alle autorità, in particolare alle articolazioni del Ministero dell’Interno, di vietare questa manifestazione provocatoria, fascista e criminogena e di ristabilire l’ordine democratico e costituzionale. Se la manifestazione non sarà vietata facciamo appello a tutte le forze democratiche e antifasciste a partecipare a una contro-manifestazione da tenersi nella stessa piazza e alla stessa ora da quella indetta da Forza Nuova. Il Ministro dell’Interno Salvini ha parlato di derby a proposito del 25 Aprile. Queste manifestazioni sono figlie anche del clima e del linguaggio che in Italia forze di governo stanno instillando nel dibattito pubblico. Non c’è nessun derby Ministro Salvini se non quello tra fascismo e democrazia e che, fortuna nostra e sua, i partigiani hanno vinto nel 1945”.

Potrebbe piacerti anche