Home ATTUALITA' Bonifica,Cia: “Consorzi sono inesistenti, Oliverio intervenga”

Bonifica,Cia: “Consorzi sono inesistenti, Oliverio intervenga”

di Anna Franchino
227 visualizzazioni


“Affrontare definitivamente, e con chiarezza, la drammatica situazione dei Consorzi di bonifica calabresi”. E’ quanto chiede al presidente della Regione Mario Oliverio, la Cia-Agricoltori Italiani della Calabria. “Riconosciamo ai Consorzi – è detto in un comunicato dell’associazione – un ruolo determinante per la tutela, la salvaguardia e la pianificazione strategica del territorio, ma in una logica di opere ed interventi reali che arrechino benefici tangibili ai consorziati. L’inesistenza operativa dei Consorzi è evidente, se si eccettuano gli interventi dal sapore clientelare, con il conseguente abbandono del territorio al proprio destino. La protesta degli agricoltori presso le nostre sedi è continua e si è accentuata con il ricevimento di cartelle esattoriali per servizi e manutenzioni non eseguiti, con la beffa aggiuntiva di non avere diritto al voto in occasione degli appuntamenti elettorali per il rinnovo degli organismi consortili”. Per la Cia “il contributo consortile deve essere ancorato al beneficio che i consorziati traggono dalle opere di bonifica in base ai piani di classifica, che oggi presentano profonde carenze per il modo con cui sono stati elaborati: da subito la Cia-Agricoltori Italiani della Calabria ha sostenuto che la modifica dell’art. 23 comma 1 non avrebbe apportato alcun risultato significativo. Il progetto di autoriforma che ha portato i Consorzi di bonifica da 17 a 11, a circa dieci anni dall’entrata a pieno regime, non ha prodotto gli effetti auspicati per le imprese e per i territori in termini di efficacia, efficienza e trasparenza. Non è più accettabile che i Consorzi di bonifica vengano gestiti secondo logiche di parte e non nell’interesse dei consorziati e dell’agricoltura calabrese, ma è necessario realizzare una loro democratizzazione, svicolando l’imposizione consortile dall’essere strumento di mantenimento per soggetti che intendono essere mantenuti perenni”. “La Cia-Agricoltori Italiani della Calabria inoltre – è detto ancora nel comunicato – esprime profonda preoccupazione per la situazione economico/finanziaria in cui versano i Consorzi di Bonifica in Calabria. I conti, purtroppo, raffigurano una situazione al collasso, e l’attuale governance ha dimostrato incapacità e opacità nella gestione: quanto basta perché si abbia il coraggio e il dovere di intervenire nei modi più opportuni per porre fine ad una situazione deficitaria irreversibile”.

Potrebbe piacerti anche