Home SPORT Botta e risposta all’Adriatico.

Botta e risposta all’Adriatico.

di info_53r322xj
Published: Last Updated on 596 visualizzazioni

Tutto in quattro minuti, lo scatto del Cosenza e la reazione del Pescara. Tutino sorprende la difesa abruzzese con un guizzo sotto porta, Scognamiglio scavalca Perina di testa. La gara dell’Adriatico si decide così, per il resto sono i lupi a costruire qualcosa di più soprattutto nel primo tempo. Ancora una volta ai rossoblù viene negato un rigore netto per fallo di mano di Gravillon. Nel finale prendono coraggio i padroni di casa ma non creano problemi a Saracco, subentrato a Perina costretto a lasciare il campo per infortunio. Adesso la pausa dedicata alle nazionali, alla ripresa del campionato al Marulla arriverà il Palermo.

PESCARA: Fiorillo; Balzano, Gravillon, Scognamiglio, Perrotta; Memushaj, Bruno, Crecco (46′ st Melegoni); Marras, Monachello (29′ st Del Sole), Antonucci (1′ st Bellini). A disp.: Kastrati, Del Grosso, Capone, Elizalde, Pinto, Bettella, Ciofani, Borrelli, Sottil. All.Pillon.

COSENZA: Perina (22′ st Saracco); Hristov, Dermaku, Legittimo; Bittante (43′ st Izco), Mungo, Bruccini, Sciaudone, D’Orazio; Litteri (22′ st Maniero), Tutino. A disp.: Capela, Embalo, Schetino, Garritano, Baez. All. Braglia

ARBITRO: Illuzzi di Molfetta (Tardino – Raspollini).

MARCATORI: 9′ st Tutino (C), 13′ st Scognamiglio (P)

Potrebbe piacerti anche