Home POLITICA Calabria, Salvini: “mi auguro impegni assunti vengano mantenuti”

Calabria, Salvini: “mi auguro impegni assunti vengano mantenuti”

di Anna Franchino
28 visualizzazioni

“Mi auguro che gli impegni assunti nella coalizione prima della campagna elettorale vengano mantenuti ma so che vinceremo le elezioni e che la Lega sarà il primo partito. Per questa ragione non ho preoccupazioni di sorta”. Lo ha detto il segretario federale della Lega, Matteo Salvini, parlando con i giornalisti a Rosarno in relazione alle fibrillazioni registrate nella coalizione di centrodestra, a margine dell’inaugurazione della nuova sede del partito.  “Se c’è un ministro dell’Interno, e lo chiediamo da Rosarno, che si occupa della sicurezza degli italiani faccia il suo lavoro, altrimenti si faccia da parte e lo lasci fare a qualcuno che ha voglia di fare il ministro”. Lo ha detto Matteo Salvini in Calabria in relazione agli sbarchi che si sono succeduti nelle ultime ore sulle coste della regione. “Solo ieri più di 400 clandestini sbarcati in Calabria – ha aggiunto Salvini – e, da stamattina, altri cento che stanno per sbarcare a Crotone e dintorni. In poche ore 500 clandestini che poi dobbiamo mantenere noi. Non puoi chiedere il green pass per andare in farmacia qua in centro a Rosarno e lasciare sbarcare decine di migliaia di clandestini senza limiti, senza regole, senza controlli, senza vaccini, senza tamponi, senza nulla” . “Altri soprattutto a sinistra vengono in Calabria una volta all’anno e vengono a spiegare ai calabresi come si sta al mondo. Per quanto mi riguarda, dalla scorsa primavera ho fatto incontri in più di 60 paesi. La prossima settimana sarò di nuovo qui e qui chiuderò la campagna elettorale venerdì 1 ottobre, alle 5 del pomeriggio a Catanzaro e alle 9 a Reggio”. Lo ha detto Matteo Salvini parlando a Rosarno. “Quelli che vengono una volta all’anno – ha aggiunto Salvini – e dicono si fa così mi piacerebbe che conoscessero di più e amassero di più la Calabria. Io mi faccio carico di portare la Calabria bella anche nelle Tv nazionali perché di questa regione non si parla mai”. “Politici e giornalisti dimenticano la Calabria e quelli che non la dimenticano la insultano. Tutto questo non dispiace per me, spiace per i calabresi perché anche chi, in questi giorni, tra politici e giornalisti che querelerò, scrive che i calabresi che votano la Lega sono della ‘ndrangheta non manca di rispetto a me, a cui ne han detto di tutti i colori: razzista, fascista, omofobo, sovranista, populista ma mancano di rispetto soprattutto a voi”.  “E io torno e tornerò in Calabria dopo il voto – ha aggiunto Salvini – perché questa è una terra stupenda che non merita di finire sui giornali solo per parlare di ‘ndrangheta, di morte, di spari, di disastri. Fatemi dire però che se l’unico argomento di polemica che ha la sinistra è che quello è nipote di…, quello è consuocero di…, è solo mancanza di rispetto. Questo perché se uno ha un parente criminale e si ribella a quella criminalità io lo stimo e lo abbraccio. Al contrario, sarebbe come dire che se a Rosarno c’è un delinquente allora tu Salvini è meglio che non ci vada perché chi sa chi incontri. Io sono qua a testa alta perché son sicuro di incontrare una marea di gente perbene, ragazze e ragazzi perbene”.

Potrebbe piacerti anche