Home Eventi “Cambiamenti climatici: le micro filiere del PAL: la resilienza del comparto agricolo di nicchia”

“Cambiamenti climatici: le micro filiere del PAL: la resilienza del comparto agricolo di nicchia”

di Anna Franchino
10 visualizzazioni

“Cambiamenti climatici: le micro filiere del PAL: la resilienza del comparto agricolo di nicchia” è stato il tema dell’incontro in video conferenza promosso dal GAL Pollino e  rientrava nella Misura 121 PAL Pollino SAP, programma di sviluppo rurale della Regione Calabria 2014/2020, Misura 19 Sostegno allo sviluppo locale LEADER, informazione alle Aziende agricole (prima annualità). I cambiamenti climatici hanno un forte impatto sul suolo; inoltre, variazioni nell’uso del territorio e del suolo possono accelerare oppure rallentare tali cambiamenti. Senza suoli più sani e senza una gestione sostenibile del suolo e del territorio non potremo affrontare la crisi climatica, produrre cibo sufficiente e adattarci a un clima in cambiamento.  Per affrontare le importanti sfide del futuro, il settore agro-alimentare di nicchia deve divenire più resiliente, oltre che più efficiente. Obiettivi del progetto: trasferire conoscenze e innovazione alla comunità locale e in particolare agli operatori del comparto agricolo e agroalimentare; sviluppo ed innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali; valorizzazione e gestione delle risorse ambientali naturali. E’  fondamentale creare dei sistemi di protezione che possano ridurre l’impatto del cambiamento climatico e adattare le nostre pratiche produttive e le nostre abitudini alimentari alle nuove condizioni economiche e ambientali. Questo in sintesi l’incontro che ha visto gli interventi del direttore del GAL Pollino Sviluppo , Dr Francesco Arcidiacono, dell’agronomo Dr Francesco Cufari, dell’Ing. Andrea Ricca, delle nutrizioniste le  D.sse Nicoletta Mariagrazia Pugliese  e Carolina Sancineto. Le conclusioni sono state affidate al Presidente del GAL Pollino Sviluppo, l’avv. Mimmo Lo Polito.

Potrebbe piacerti anche