Home SPORT Colpaccio del Cosenza a Frosinone. La Reggina affonda

Colpaccio del Cosenza a Frosinone. La Reggina affonda

Ancora Brescianini ed il Cosenza espugna lo Stirpe. La squadra di Inzaghi ne prende quattro dal Cagliari

da Redazione
28 visite

Un sabato in chiaroscuro per le squadre calabresi. Da un lato la grande vittoria del Cosenza, che vince 1-0 sul campo della capolista Frosinone; dall’altro una Reggina in profonda crisi, che, in un Granillo gremito, ne prende quattro dal Cagliari.
Il Cosenza, dunque, supera il “mal di trasferta” e lo fa nell’occasione migliore, ovvero al cospetto della prima della classe. Allo “Stirpe”, infatti, dopo una gara ben giocata da parte dell’undici di Viali, i lupi trovano il gol vittoria al 95esimo ancora con Brescianini che trova l’angolo giusto con uno splendido sinistro.
Il successo è arrivata attraverso una prestazione, che ha visto la squadra rossoblù crescere sempre di più con lo scorrere del Match. Nella prima parte di gara, infatti, il Cosenza ha subito la spinta del Frosinone, ma lo ha fatto senza concedere occasioni eclatanti. Con il passare della gara, poi, la formazione calabrese è cresciuta, ha iniziato a crederci ed ha chiuso la prima frazione creando qualche buona chances in avanti, senza riuscire a sfruttarla. Nella ripresa, invece, si può tranquillamente dire che il Cosenza ha giocato meglio del Frosinone. Le occasioni sono arrivate e, in teoria, anche il gol, ma la bella azione di Nasti è stata vanificata da un evidente fuorigioco all’inizio dell’azione. E quando sembrava che il pari potesse essere il risultato finale è arrivata, a quel punto inattesa, la perla di Brescianini.
Al “Granillo”, invece, la Reggina prosegue nel suo momento di profonda crisi. Le sconfitte consecutive sono tre, otto nelle ultime dieci partite. Ma al di là dei numeri preoccupa anche lo stato di forma della squadra di Inzaghi, che sembra non riuscire a trovare la via d’uscita da questo momento difficile. Il Cagliari indirizza bene la gara con la doppietta di Lapadula, all’11esimo ed al 43esimo, quest’ultima rete su calcio di rigore. Anche dagli undici metri, poi, Mancosu chiude i conti al 63esimo, mentre la rete di Zappa, nei minuti di recupero, serve solo a trasformare la sconfitta in disfatta. La panchina di Inzaghi sembra non essere così solida. Ora la sosta. Se arriva nel momento giusto o sbagliato, lo scoprire solo fra qualche settimana.

Potrebbe piacerti anche

Leave a Comment