Home breaking-news Confisca di beni tra Calabria e Piemonte

Confisca di beni tra Calabria e Piemonte

di Rosalba Baldino
127 visualizzazioni


Il Gruppo di Lamezia Terme della Guardia di finanza ha eseguito una confisca di beni, per un valore di un milione e duecentomila euro, riconducibili ad un presunto affiliato alla ‘ndrangheta, condannato in via definitiva per la sua appartenenza alla cosca dei Giampà.
La confisca é stata disposta dal Tribunale di Catanzaro su richiesta della Dda, diretta da Nicola Gratteri.
I beni confiscati, ubicati in Calabria ed in Piemonte, erano stati sequestrati nel luglio dello scorso anno. Si tratta, tra l’altro, di un edificio di tre piani, terreni, capannoni, quote societarie e disponibilità finanziarie.

Potrebbe piacerti anche