Home POLITICA Coronavirus, Santelli: “al via confronto per flessibilità fondi”

Coronavirus, Santelli: “al via confronto per flessibilità fondi”

di Anna Franchino
201 visualizzazioni

La neo eletta presidente della Regione Calabria Jole Santelli durante la conferenza stampa per presentare la nomina del Capitano Ultimo ad assessore con delega alla Tutela dellÕAmbiente nella giunta della Regione Calabria, Camera dei Deputati, Roma, 18 febbraio 2020. ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

“È stato un confronto serio e costruttivo quello che si è tenuto oggi con tutte le forze politiche regionali, per discutere l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo e per condividere le misure da adottare”. Così, in una nota, Jole Santelli, presidente della Regione Calabria a margine dell’incontro a cui hanno partecipato: Pippo Callipo (Io resto in Calabria), Nicola Irto (PD), Libero Notarangelo (PD), Walter Rauti (Lega), Francesco Talarico (Udc); presenti in collegamento telefonico Francesco Aiello (5Stelle), Wanda Ferro (FdI) e Carlo Tansi (Carlo Tansi Presidente). “È emersa la necessità, – si legge ancora nel comunicato – attraverso una politica condivisa, di fare fronte comune all’emergenza per dare sicurezza ai calabresi. Successivamente a quanto verrà stabilito dal Governo, sarà necessario l’intervento regionale, attraverso una rimodulazione dei fondi PAC e POR. È già iniziata, infatti, l’interlocuzione con il Governo e la Commissione Europea, per una applicazione più flessibile degli aiuti di stato”. “Tra gli altri, Pippo Callipo ha chiesto particolare attenzione alle imprese e al settore produttivo, mentre Nicola Irto, oltre a soffermarsi sulle problematiche dell’emergenza sanitaria, ha chiesto che venga considerata anche l’emergenza economica”, ha aggiunto Satelli. “Ho apprezzato molto lo spirito costruttivo emerso dalla riunione che, d’altronde, ho constatato nell’interlocuzione costante che sto avendo con tutte le forze politiche e con tutti i consiglieri regionali. L’unità della politica, in un momento particolarmente serio della nostra regione e del nostro Paese, è un importante segnale di serietà. Ci sono momenti in cui è necessario essere tutti coesi e senza protagonismo, nell’interesse della Calabria e dei calabresi”, ha concluso il presidente della Regione Calabria.

Potrebbe piacerti anche