Home breaking-news I sindaci del cosentino chiedono una sanità migliore

I sindaci del cosentino chiedono una sanità migliore

di Gianluca Pasqua
287 visualizzazioni

“Siamo qui per smuovere l’immobilismo che regna sulla sanità calabrese e cosentina in particolare. Abbiamo chiesto da tempo al commissario di provvedere ad alcuni atti, ma ad oggi ancora nulla”. Lo ha detto il sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, che stamane ha chiamato a raccolta i colleghi sindaci della provincia in un sit-in davanti il Pronto soccorso dell’ospedale dell’Annunziata. All’appello hanno risposto numerosi primi cittadini, tra i quali il sindaco di Diamante Ernesto Magorno, il sindaco di Corigliano-Rossano Flavio Stasi, Filomena Greco di Cariati e il sindaco di Trebisacce Franco Mundo, tutti rigorosamente hanno indossato la fascia tricolore. I sindaci chiedono lo sblocco del turnover e l’assunzione di personale, la riconversione del centro vaccinale dell’Esercito in ospedale da campo, considerato l’alto numero di accessi in ospedale di queste settimane, e l’apertura dei posti letto Covid e i posti di terapia intensiva come previsto. Infine, viene sollecitata un’accelerazione della campagna vaccinale.

Le ambulanze con le tute bianche entrano ed escono dall’ospedale dell’Annunziata mentre va in scena la manifestazione dei sindaci, in fila davanti al pronto soccorso se ne alternano sempre tre o quattro, è la fotografia dello stato di salute della sanità in provincia di Cosenza con 254 ricoveri nelle strutture del capoluogo e del territorio e una quarantina di pazienti costretti al ricovero in strutture di altre province perché dopo un anno di pandemia gli annunci sono stati superiori ai posti letto creati… Soffre l’area urbana e soffre la provincia, sullo Jonio i focolai hanno causato sofferenza e decessi, una lotta a mani nude dice il sindaco di Corigliano Rossano Flavio Stasi, la città unica epicentro di cluster covid che vuole ripartire da un potenziamento delle strutture adeguatamente dotate di personale. Il primo cittadino chiede anche che ci sia unità di intenti anche sul tema delicato delle scuole.

Il sindaco di Cassano allo jonio Gianni Papasso nei giorni scorsi aveva chiesto l’intervento dell’esercito per un supporto nel controllo del territorio.

 

Potrebbe piacerti anche