Home il punto Il decreto al “verde”

Il decreto al “verde”

di info_53r322xj
289 visualizzazioni

Sembrava tutto fatto per il decreto sanità, una cosa da nulla, dopo la firma del presidente Mattarella. La ministra si è spesa molto sui social per salutare il nuovo corso “finalmente i calabresi avranno la sanità che si meritano”. Giù, applausi e consensi, testimonianze di gratitudine e altra roba da piazza virtuale. Tutto secondo previsioni o quasi, almeno fino a quando Lega e Cinquestelle non hanno cominciato a guardarsi in cagnesco. Si dice, ma sono i malpensanti, che gli amici di Salvini abbiano deciso di bloccare il decreto per ripicca nei confronti degli alleati. Un tentativo (l’ennesimo?) posto in essere dalla compagine dei verdi per arrivare allo scontro. E’ questa la verità? Boh. Può darsi che sia così, ma è difficile che ciò avvenga prima del 26 maggio (elezioni europee). In attesa di sapere come andrà a finire, la sanità calabrese “viaggia” lungo direttrici virtuali, proietta diatribe già viste ( Governo e Regione), e propone  problemi di ordinaria quotidianità. Intanto, il commissario Cotticelli invia alla ministra l’elenco dei possibili nuovi manager (tutti provenienti da altre regioni) ai quali affidare il compito della benedetta rivoluzione: immaginata, auspicata, ma di difficile attuazione, visto l’aria che tira…

Potrebbe piacerti anche