Home breaking-news In altro comune per fare spesa, denunciati

In altro comune per fare spesa, denunciati

di Anna Franchino
3947 visualizzazioni

“Quel supermarket ha prezzi più convenienti”. Così un giovane ha risposto agli agenti delle Volanti impegnata a far rispettare le disposizioni contro il diffondersi del coronavirus che gli chiedevano come mai si fosse allontanato dal suo comune per recarsi a Vibo Valentia. L’uomo, che era a piedi e ha spiegato di essersi spostato dalla propria abitazione allo scopo di risparmiare sulla spesa, non ha convinto i poliziotti che lo hanno denunciato. Analoga situazione si è verificata ad una famiglia di Serra San Bruno. Gli uomini del commissariato hanno individuato un esercizio commerciale con la serranda semiaperta e le luci interne accese. All’esterno del locale c’era un avventore, in possesso di scontrino fiscale, che aveva acquistato, poco prima, della merce da asporto. All’interno del locale c’erano il gestore e la moglie i quali hanno asserito di non essere a conoscenza della normativa vigente in ordine alla chiusura degli esercizi commerciali. Tutti sono stati denunciati.

Potrebbe piacerti anche