Home Eventi L’agenzia cosentina “Studio La Regina” premiata alla Biennale di Packaging Design “Basteha” di Teheran

L’agenzia cosentina “Studio La Regina” premiata alla Biennale di Packaging Design “Basteha” di Teheran

da Anna Franchino
51 visite

Studio La Regina, agenzia di design e comunicazione di Cosenza, è tra i vincitori – unico studio italiano premiato – della IV edizione del premio di design associato alla Basteha Packaging Design Biennial Exhibition che si tiene a Teheran, Iran. Il loro lavoro di design per la linea di packaging di frollini BuoniBuoni si è aggiudicato il Bronze Award nella categoria “Mass Market Products / NUTS & SWEETS”. La Biennale di Packaging Design di Teheran è una manifestazione con una storia ventennale che si è riorganizzata sotto il marchio Basteha aprendosi sempre di più alla partecipazione internazionale. Quella di quest’anno è stata la quarta edizione in cui all’esposizione è associato un concorso. Lo studio dei fratelli cosentini Elena e Francesco La Regina ha rappresentato il design italiano con due lavori tutti calabresi in mostra. Nei saloni del Niavaran Cultural Center a Teheran, dal 17 al 27 febbraio, sono stati esposti infatti la premiata linea di packaging di frollini BuoniBuoni, prodotti dalla cooperativa sociale Gli Altri Siamo Noi di Cosenza, ma anche i tetrapak del latte di mandorla Amandula & Mandolita, prodotti dall’azienda Caracciolo di Brancaleone (RC). «È stata davvero una bella emozione ricevere questo riconoscimento» ci racconta Elena La Regina, co-fondatrice e art director dello studio omonimo «soprattutto per un progetto di design a cui teniamo molto perché ci consente di raccontare una bella storia sociale e imprenditoriale della nostra città». La cooperativa sociale Volando Oltre nasce, a Cosenza, come incubatore di iniziative nel quale ragazze e ragazzi con sindrome di Down imparano a fare confetture, sottoli e prodotti da forno e dal quale possono poi essere assunti per lavorare al fianco dei soci della cooperativa. «Abbiamo curato il restyling del packaging della linea di frollini BuoniBuoni scegliendo un tono di voce allegro e colorato» prosegue la designer cosentina «protagonisti del design sono dei classici vasetti con tappo in tela, di colore diverso per ogni gusto, con le etichette scritte a mano come se fossero biscotti fatti in casa. L’intera confezione è realizzata in cartoncino riciclabile e la finestra ritagliata nella confezione mostra in modo divertente il prodotto all’interno, il tutto per elevarne la percezione qualitativa. Sul retro c’è una breve descrizione della cooperativa sociale e delle sue storie di ragazze e ragazzi, le loro vite segnate dall’ingrediente segreto svelato dal loro slogan: ad alto contenuto di felicità.» Tutto è iniziato con l’iscrizione al concorso. Fase dopo fase, i packaging dello studio cosentino conquistavano dapprima gli organizzatori della mostra aggiudicandosi un posto nella sezione dell’esposizione dedicata ai lavori internazionali, e poi la giuria fino a posizionarsi tra le agenzie internazionali premiate. Tra queste 2 americane, 3 dell’estremo oriente, 1 russa e 4 europee, fra le quali Studio La Regina è l’unica italiana. «Siamo molto felici di vedere che il nostro approccio alla comunicazione di prodotto, incentrato sul veicolare i valori delle aziende produttrici, sia apprezzato anche fuori dall’Europa, superando le barriere linguistiche che si incontrano in questi casi. È la dimostrazione che il design può diventare un linguaggio universale» commenta Francesco La Regina, co-fondatore e amministratore dello studio cosentino, che ci racconta inoltre come «il nostro studio cerca di proiettare una visione globale pur mantenendo ben salde le radici nella nostra regione. Anche i nostri collaboratori sono spesso calabresi, ad esempio per questi due progetti in mostra le illustrazioni sono state realizzate da Francesco Cerra, illustratore di Catanzaro, e da Lidia Mancuso, acquerellista di Cosenza». Dopo la partecipazione – causa Covid organizzata da remoto per i partecipanti internazionali – alla serata di gala durante la quale hanno ricevuto l’ambito premio, i fratelli La Regina sono tornati a concentrarsi sui nuovi progetti di packaging a cui stanno lavorando. Preannunciano che presto andranno sul mercato altri prodotti con le nuove etichette e confezioni da loro ideate. Il periodo di crisi ha portato gli imprenditori a concentrarsi su prodotti di alta qualità, alta qualità che richiede un’immagine di prodotto curata e aggiornata come quella premiata nella manifestazione iraniana.

Potrebbe piacerti anche