Home POLITICA Magorno: “da ‘Cura Italia’ misure insufficienti per i Comuni”

Magorno: “da ‘Cura Italia’ misure insufficienti per i Comuni”

di Anna Franchino
153 visualizzazioni

“Il decreto Cura Italia pur essendo un primo passo non prevede misure sufficienti per i comuni che, in questi giorni, stanno affrontando l’emergenza Coronavirus”. E’ quanto afferma, in una nota, il senatore di Italia Viva, Ernesto Magorno, sindaco di Diamante. “Ci sono due questioni – prosegue Magorno – che vanno affrontate con maggiore decisione. La prima riguarda il tema delle prestazioni di lavoro straordinario che il decreto va a destinare alla sola Polizia Locale. Rimarcando la necessità, soprattutto per i piccoli comuni del Sud, di avere la necessità di poter assumere agenti di Polizia municipale al fine di poter controllare in maniera più capillare il territorio, non si può non far notare come è necessario estendere la misura degli straordinari anche gli altri dipendenti inclusi “nella deroga del tetto massimo di straordinario autorizzabile anche se, in quest’ultimo caso, finanziata con fondi propri di bilancio”. C’è poi l’articolo ‘112’, quello relativo alla sospensione della quota capitale dei mutui degli enti locali. Su questo punto è necessario, come sottolineato dall’Anci, pensare di adottare misure anche non legislative volte a ridurre gli oneri di rimborso dei mutui di diretta competenza CDP e, più in generale, degli enti locali”. “La speranza è che il governo – sostiene ancora Magorno possa accogliere queste importanti osservazioni in tempi celeri”

Potrebbe piacerti anche