Home breaking-news Morte Santelli, domani i funerali a Cosenza. Diretta Ten per l’ultimo saluto alla Governatrice

Morte Santelli, domani i funerali a Cosenza. Diretta Ten per l’ultimo saluto alla Governatrice

di Rosalba Baldino
1642 visualizzazioni

Saranno celebrati domani alle 16.30 nella chiesa di S.Nicola a Cosenza, i funerali della Presidente della Regione Calabria , Jole Santelli. Il rito funebre, in forma strettamente privata, nel rispetto delle norme anticovid  sarà presieduto dal vescovo di Cosenza-Bisignano, mons. Francesco Nolè, proclamato il lutto cittadino. Teleuropa Network seguirà in diretta  l’ultimo saluto alla Governatrice prematuramente scomparsa. Nella stessa chiesa, adiacente al municipio bruzio, il feretro sarà trasferito domattina alle 10.30.

Sabato 17 ottobre, dalle ore 9 alle ore 15, sarà allestita una camera ardente in Cittadella regionale a Catanzaro, per consentire a quanti vorranno di renderle omaggio. Alle 15, al termine della camera ardente, il presidente della Cec e arcivescovo di Catanzaro-Squillace, mons. Vincenzo Bertolone, benedirà la salma del presidente della Regione.Jole Santelli, avrebbe compiuto 52 anni a dicembre,   è morta nella notte per un malore, una emorragia interna, conseguenza, secondo quanto si è appreso, delle patologie tumorali di cui soffriva da tempo. Sarebbe stato il domestico a trovarla sul divano e allertare i familiari.

In queste ore nella casa di via Piave,  parenti, amici, conoscenti e semplici cittadini stanno rendendo omaggio alla prima presidente donna della Calabria, eletta nove mesi fa.

Una vita dedicata alla politica. Laureata alla Sapienza di Roma, era iscritta a Forza Italia  dal 1994, la prima elezione alla Camera dei deputati nel 2001, è stata sottosegretario alla giustizia dal 2001  al 2006, nei governi Berlusconi II e III, sottosegretario al lavoro  e alle politiche sociali  nel 2013 nel governo Letta.

Stamattina minuto di silenzio e lungo applauso alla Camera dei deputati dove è stato ricordato l’impegno di Iole Santelli

Potrebbe piacerti anche