Disastro ambientale Reggio Calabria, ministro Pichetto: “A rischio l’incolumità pubblica”

Redazione

“Complimenti al Comando provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Reggio Calabria per l’arresto, nell’ambito di un’inchiesta condotta dalla competente Direzione distrettuale antimafia, di un’organizzazione criminale che avrebbe gestito un traffico illecito di rifiuti, provocando un danno grave per l’equilibrio ambientale nel torrente Valanidi, con conseguente rischio dell’incolumità pubblica“. Lo dichiara il Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica, Gilberto Pichetto. “Operazioni come quella di oggi rafforzano l’immagine e l’impegno dello Stato nel prevenire e contrastare i reati ambientali. Come Mase e come Governo, anche grazie al sostegno di tutte le nostre strutture operative, poniamo quotidianamente sul fronte della tutela del territorio, e nella repressione degli illeciti, un’attenzione sempre maggiore“, conclude il ministro Pichetto.

©2023 TEN TV Teleuropa Network – Tutti i diritti riservati. Powered by Rubidia
©2023 TEN TV Teleuropa Network – Tutti i diritti riservati.
Powered by Rubidia