Home POLITICA Oltre 700 mln per nuovi ospedali in Calabria

Oltre 700 mln per nuovi ospedali in Calabria

di Anna Franchino
365 visualizzazioni


Oltre 700 milioni di euro per la costruzione di nuovi ospedali e l’ammodernamento di altri esistenti. E’ quanto prevede una delibera della Giunta regionale della Calabria che sancisce l’avvio dell’iter per la sottoscrizione del nuovo Accordo di programma tra la stessa Regione ed il ministero della Salute, di concerto con il ministero dell’Economia. Il piano è stato presentato stamani dal presidente della Regione Mario Oliverio, da Franco Pacenza delegato alla sanità del governatore, e dall’ing. Pasquale Gidaro, del dipartimento Presidenza. Dei 701.570.804 milioni di euro, 308.402.732 sono a carico dello Stato a valere su risorse residue del Programma ex art. 20 della L. 67/88; altri 17.571.984,68 sono sempre a carico dello Stato a valere su risorse residue del Programma ex art. 71 della L. 448/98; 74.696.087,17 sono a carico della Regione; e 300.900.000 a carico di privati (partenariato pubblico privato o altre fonti). I finanziamenti sono finalizzati all’adeguamento e potenziamento dell’ospedale di Crotone (25 milioni), adeguamento e potenziamento dell’ospedale di Lamezia Terme (20 mln), realizzazione del nuovo ospedale di Cosenza (375 mln); realizzazione della Cittadella della salute di Cosenza (45 mln), potenziamento tecnologico del Grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria (1,5 mln) per l’acquisto e installazione di un angiografo biplanare, realizzazione del nuovo ospedale di Catanzaro (170 mln), realizzazione della Cittadella della Salute di Catanzaro (40 mln), adeguamento funzionale ed impiantistico del plesso Mater Domini (25 mln) ed ampliamento dell’ospedale Morelli di Reggio Calabria (180 mln). Per quanto riguarda Catanzaro, l’attuazione degli interventi previsti è subordinata alla conclusione del processo di accorpamento tra l’Azienda ospedaliera “Pugliese-Ciaccio” e l’Azienda ospedaliero-universitaria “Mater Domini”, sancito con la Legge regionale 13 marzo 2019, n. 6, che verrà perfezionato con la stipula del Protocollo d’intesa tra Regione e Università Magna Graecia. Per questi interventi è prevista la sottoscrizione di un ulteriore Accordo di Programma. L’attuazione del Programma, è stato sottolineato, contribuirà a migliorare, a partire dagli ospedali Hub, l’offerta sanitaria regionale dal punto di vista funzionale, strutturale, impiantistico e tecnologico. Una volta realizzato il programma, infatti, la Regione disporrà di due nuove strutture ospedaliere (Cosenza e Catanzaro, oltre a quella di Reggio Calabria che sarà realizzata con fondi Inail), conformi ai più recenti standard ospedalieri nazionali. Inoltre, la contestuale dismissione e riconversione degli edifici adesso adibiti a ospedale, per i quali non sono tecnicamente ed economicamente sostenibili interventi di adeguamento alle norme vigenti, permetterà la realizzazione, a Cosenza e Catanzaro, di Cittadelle della salute che consentano di riorganizzare i servizi territoriali delle rispettive città, attualmente sparsi in diverse sedi. Un intervento, ha sottolineato Oliverio, che, tra l’altro, consentirà un risparmio, a Cosenza, di 800 mila euro di fitti pagati ogni anno. A proposito di Cosenza, il Governatore ha sottolineato come il progetto sia bloccato “perché il Comune, malgrado l’accordo di pervenire attraverso uno studio di fattibilità all’individuazione del sito dove realizzare il nuovo ospedale, ancora non ha praticamente dato il suo parere. E stiamo parlando di un intervento di 245 milioni di euro di parte pubblica e un cospicuo intervento di parte privata”. Per quanto riguarda i tempi che occorreranno per l’avvio dei lavori, Oliverio ha sostenuto che “se fossimo in uno Stato normale, da qui ad un anno avremmo la progettazione pronta per procedere alle gare e nel 2020 potremmo iniziare i lavori. Ma questo è un Paese in cui ci si affida a procedure che prevedono una molteplicità di figure coinvolte per cui è difficile fare previsioni”. Gli interventi del nuovo programma si integrano con quelli in corso di realizzazione dei nuovi ospedali di Vibo Valentia, della Sibaritide e della Piana di Gioia Tauro, previsti nell’Accordo di Programma del 2007.

Potrebbe piacerti anche