Home breaking-news Prima riunione della Giunta regionale

Prima riunione della Giunta regionale

di Isabella Roccamo
439 visualizzazioni

Oggi, nella sede della Cittadella regionale, la prima Giunta che ha visto partecipare il presidente Jole Santelli, il vicepresidente Nino Spirlì e tutti gli assessori: Domenica Catalfamo, Sergio De Caprio, Gianluca Gallo, Fausto Orsomarso, Sandra Savaglio e Francesco Talarico. La Giunta – si legge in comunicato – ha iniziato i lavori con le questioni legate all’emergenza coronavirus sulla quale la squadra di governo è impegnata in questi giorni; ha poi approvato, su proposta del Presidente, che la costituzione di parte civile della Regione in procedimenti legati a reati di mafia contro la pubblica amministrazione e di truffa contro la Comunità Europea, avverrà d’ufficio, quindi senza la necessità di passare ogni volta dall’approvazione della Giunta. Su proposta dell’assessore al bilancio e al personale, Francesco Talarico, è stato approvato il Piano della performance: un documento programmatico che riguarda il personale della Giunta regionale, tramite cui vengono individuati gli indirizzi strategici e operativi e le risorse ad essi destinate. Il piano, che doveva essere adottato entro il 31 gennaio, sarà rivisto e adeguato entro la fine del prossimo mese di giugno, alla luce degli sviluppi dell’emergenza Covid-19.La Giunta ha anche deliberato, su proposta dell’assessore al lavoro e alle attività produttive Fausto Orsomarso, l’accordo sulla cassa integrazione in deroga fra la parte sindacale e datoriale. La Calabria è tra le prime Regioni a chiudere un accordo cosi importante che riguarda il sostegno economico di tante famiglie e lavoratori, i quali in questa fase di emergenza coronavirus avranno a disposizione questo strumento di sostegno al reddito garantito da finanziamenti del Governo nazionale.Inoltre, sempre su proposta dell’assessore al lavoro  e alle attività produttive, è stata approvata la sospensione del pagamento delle rate di rimborso degli strumenti di ingegneria finanziaria regionale e la sospensione dei termini decadenziali previsti dalle misure di aiuto in favore delle imprese fino al 30 settembre 2020.

Potrebbe piacerti anche