Home CRONACA Rinascita-Scott: il processo slitta al 13 gennaio, nonostante le difese si oppongono

Rinascita-Scott: il processo slitta al 13 gennaio, nonostante le difese si oppongono

di Red02
109 visualizzazioni

Slitta al 13 gennaio 2021 il processo Rinascita-Scott su richiesta dei pm della Dda di Catanzaro:  Antonio De Bernardo e Annamaria Frustaci.

I primi a comparire davanti al collegio giudicante per avere scelto il giudizio immediato saranno l’ex parlamentare di Forza Italia Giancarlo Pittelli, che deve rispondere tra le altre cose di concorso esterno in associazione mafiosa, l’ex sindaco di Nicotera Salvatore Rizzo, l’imprenditore Mario Lo Riggio e Giulio Calabretta.

Il Tribunale, presidente del collegio Tiziana Macrì, prima di dare la parola per la requisitoria al pm ha già calendarizzato le udienze per la discussione delle parti e le eventuali repliche.

Gli avvocati Contestabile e Staiano per Pittelli, Muzzupappa per Lo Riggio, Ceravolo per Rizzo e Matacera per Calabretta, si sono opposti alla richiesta poiché, a loro dire, l’eventuale rinvio dell’udienza odierna: “lederebbe irrimediabilmente il diritto di difesa e in particolare il fatto che gli imputati hanno optato per il giudizio immediato”.

Parallelamente al processo immediato di Vibo, nell’aula bunker di Rebibbia è in corso ormai da mesi l’udienza preliminare nei confronti di altri 456 imputati anche loro coinvolti nel maxiblitz del 19 dicembre scorso.

Potrebbe piacerti anche