Home breaking-news Sabato 24 e domenica 25 Settembre, Open day dedicate al “Pickleball” al Padel Club Rende

Sabato 24 e domenica 25 Settembre, Open day dedicate al “Pickleball” al Padel Club Rende

da Redazione
60 visite

Sabato 24 inaugurazione del primo campo di Pickleball nell’impianto sportivo del Padel Club Rende in via Marco Polo, 21 a Rende.

Con grande entusiasmo il Presidente dott. Gianpaolo Peluso, dopo 5 anni dal lancio del Padel in città, propone la nuova disciplina del Pickleball. Nelle 2 giornate con l’assistenza degli istruttori sarà possibile cimentarsi in questa nuova disciplina sportiva.

Pickleball: a metà tra tennis e padel, lo sport che ha spopolato negli USA durante la pandemia. In Italia è presente dal 2018

Pickleball: che cos’è e come si gioca

Il Pickelball si gioca sullo stesso identico campo del Badminton; si può giocare in coppia o da soli, al chiuso oppure all’aperto.
Il regolamento è molto simile a quello del tennis, l’unica differenza è che per vincere un torneo bisogna raggiungere 11 punti e aver superato l’avversario di 2 punti.  L’obiettivo, come molti sport con la racchetta, è quello di portare la palla oltre la rete e impedire al tuo avversario di respingerla.

Le principali regole del Pickleball sono:
la palla deve rimanere in campo e può fare solo un rimbalzo per lato
il servizio deve essere fatto sulla linea di fondo
il gioco finisce a 11, 15 oppure 21 punti.

Differenze tra Pickleball, tennis e padel

Pickleball, tennis e padel sono simili, ma non sono la stessa cosa; le differenze principali riguardano:
Campo da gioco: il campo da Pickleball è uguale a quello del Badminton, generalmente è lungo 13,40 metri e largo 5,60 metri per il torneo singolo e 6,100 metri per il doppio; quindi è più piccolo rispetto al campo da tennis. Il campo da padel, invece, misura 20 metri di lunghezza e 10 metri di larghezza.
Racchetta: nel Pickleball la racchetta è più piccola rispetto a quella usata nel tennis. E’ piatta, con una forma rettangolare e un’impugnatura più corta. Queste caratteristiche la rendono più vicina a quella usata nel padel, che è larga e con dei fori sulla superficie; anche se in questa disciplina le racchette possono avere tre dimensioni differenti: oversize, media grandezza e piccola.
Pallina: questa è davvero particolare, perché è in plastica dura e con fori; la grandezza è simile alla pallina da tennis e da padel, ma rispetto a quest’ultime è molto più leggera. Per tale ragione, nel gioco outdoor per evitare l’influenza del vento le palline da Pickleball presentano dei fori più piccoli.

Storia e origini

Il gioco è stato inventato nel 1965 dal membro del Congresso degli Stati Uniti, Joel Pritchard, e dal suo amico Bill Bell, durante una vacanza a Bainbridge Island, Washington.
Questo sport è nato come tentativo per riuscire a intrattenere bambini annoiati, usando qualunque attrezzatura fosse a portata di mano. Un decennio dopo si tenne il primo torneo ufficiale di pickleball.
In Italia, invece, è abbastanza recente; basti pensare, che solo nel 2018 è stata fondata l’Associazione Italiana Pickleball (AIP) con sede a Tocco da Casauria, in provincia di Pescara.
Uno sport ancora poco conosciuto tra i più giovani, ma che pian piano sta prendendo sempre più piede; l’obiettivo dei sostenitori del Pickleball è farlo diventare uno sport olimpico.

Potrebbe piacerti anche