Home breaking-news Straface: elisoccorso è presidio da valorizzare

Straface: elisoccorso è presidio da valorizzare

by Isabella Roccamo
17 views

“Non tutti sanno che la Calabria è stata una delle prime regioni ad utilizzare l’elisoccorso sanitario ma anche che è rimasta tra le poche, in Italia, a non aver dotato i propri elicotteri del 118 di verricello. Un vero paradosso al quale intendo porre rimedio, investendo della questione direttamente il Presidente della Regione Calabria, onorevole Roberto Occhiuto, chiedendo a breve un incontro unitamente agli operatori del settore, confidando sulla sua nota sensibilità verso tutto ciò che riguarda l’assistenza sanitaria”.
È quanto dichiara, in una nota, e Pasqualina Straface, consigliere regionale di Forza Italia.
“Come già evidenziato da molto tempo dalla Direzione regionale del Soccorso alpino e speleologico Calabria, gli elicotteri del 118 grazie all’equipaggio sanitario, formato da un medico anestesista e un infermiere professionale specializzato in emergenza urgenza hanno in questi anni – spiega Straface – salvato migliaia di vite in Calabria, considerato che la nostra regione è tra le più montuose e con una viabilità complessa, e questo rende l’elicottero l’unico mezzo per portare soccorso in modo rapido e sicuro.
Sabato scorso ho avuto l’onore di partecipare ad un interessante convegno promosso dal Soccorso Alpino Calabria, nel quale ho avuto modo di apprezzare l’ingente attività svolta dai numerosi operatori del settore, giovani e validi professionisti che meritano di vedersi riconosciuto un impegno quotidiano che non può essere ascritto al solo volontariato. La tempestività degli interventi in montagna, difatti, spesso e volentieri è stata determinante grazie all’impegno degli elicotteri. Lo sa bene il Soccorso Alpino Calabria che nella sua lodevole attività ha spesso richiesto l’intervento di mezzi aerei per poter raggiungere in maniera veloce le persone ferite o disperse ad alta quota. Al convegno al quale ho preso parte, svoltosi in occasione della XVII edizione della Festa Stazione Pollino, ho inteso rivolgere pubblica gratitudine, da cittadina nonché da rappresentante istituzionale del territorio, a quanti, con competenza e professionalità, abnegazione e spirito di sacrificio, portano avanti, ormai ininterrottamente da anni, un’opera che definire meritoria è poca cosa. Un’attività straordinaria condotta nel silenzio della quotidianità, tra alture e percorsi impervi, senza lesinare tempo ed energie, e con un unico, encomiabile obiettivo: salvare vite umane. L’incontro – evidenzia Straface – ha costituito un’utile occasione per riflettere insieme sull’importanza di un mezzo di soccorso dalle potenzialità e dai benefici essenziali per una comunità, per un territorio, per una regione come la nostra, e sul contributo apportato fin dalla sua nascita sul territorio italiano. Esprimo profonda gratitudine e ammirazione nei confronti delle donne e degli uomini della Stazione del Pollino, che da decenni svolgono una prolifica attività nel corso della quale sono state soccorse e portate in salvo numerosissime persone, portando avanti, nel contempo, la cultura del rispetto dei luoghi incontaminati, dei quali il nostro ambiente pullula, e non di rado sostituendosi a quelle che sono, purtroppo, le tante inefficienze, deficit e carenze del tradizionale sistema sanitario. Da qui il mio tangibile sostegno istituzionale con una politica di tutela e valorizzazione di questo importante presidio per l’intera comunità calabrese”

Potrebbe piacerti anche