Home breaking-news Test ripetuti a Villa Torano, Procura Cosenza apre inchiesta

Test ripetuti a Villa Torano, Procura Cosenza apre inchiesta

di Anna Franchino
571 visualizzazioni

La Procura della Repubblica di Cosenza ha aperto un’inchiesta su quanto accaduto negli ultimi giorni nella Rsa di Torano Calabro, “Villa Torano”. Nei giorni scorsi nella struttura sono stati registrate una ventina di positività al coronavirus tra dipendenti e degenti. Dati che hanno spinto la presidente della Regione Jole Santelli a dichiarare “zona rossa” il comune di Torano Castello. Nei giorni successivi, però, sono emerse presunte anomalie nell’esecuzione delle procedure. Tant’è che i tamponi sono stati ripetuti. Ad oggi sono stati riscontrati 19 positivi tra i 57 dipendenti ed un degente ma altri 40 tamponi devono essere ancora processati. Secondo quanto si è appreso, la Procura ha affidato l’indagine ai carabinieri del Nucleo antisofisticazioni che stanno svolgendo dei controlli conoscitivi e ascoltando una serie di persone per capire cosa sia successo. Intanto il Dipartimento Tutela della Salute della Regione Calabria rende noto che : “i dati relativi all’esecuzione dei tamponi rino-faringei nella Rsa Villa Torano, effettuati dal Dipartimento di Prevenzione dell’ASP di Cosenza ed analizzati presso il laboratorio di Microbiologia del Policlinico Mater Domini di Catanzaro, hanno restituito, finora, una situazione perfettamente sovrapponibile a quella registrata nella microbiologia dell’Ospedale Pugliese”. “In particolare – prosegue la nota – sono stati eseguiti i test relativi ai tamponi effettuati su 18 ospiti e 57 operatori sanitari e, per la stessa persona, i risultati dei due laboratori coincidono. Aspettiamo l’esito dei test di tutti i tamponi effettuati”.

Potrebbe piacerti anche