Home breaking-news Tumore mammella, Sapia (M5S): ripristinare chirurgie bloccate

Tumore mammella, Sapia (M5S): ripristinare chirurgie bloccate

di Isabella Roccamo
18 visualizzazioni

Il Deputato del Movimento 5 Stelle, Francesco Sapia, chiede al commissario alla sanità , Guido Longo, di rivedere le scelte del precedente commissario, Saverio Cotticelli, sul blocco dell’attività operatoria in diversi ospedali della Calabria. «È doveroso -scrive il parlamentare pentastellato – assicurare la piena assistenza delle donne con tumore alla mammella. Sapia evidenzia la necessità di «rettificare il Dca numero 100 del 15 Luglio 2020, ripristinando nella Rete oncologica regionale le Unità operative della Rete ospedaliera Spoke della regione che, per dotazione tecnologica, organica e casistica operatoria, siano adeguate a effettuare il trattamento chirurgico dei tumori della mammella». Il deputato sottolinea che nel dispositivo del decreto commissariale dello scorso luglio, firmato da Cotticelli e dall’allora sua vice, Maria Crocco, al di fuori dei 4 ospedali hub della Calabria «è fatto divieto a tutte le altre strutture non rientranti nella rete di erogare prestazioni chirurgiche per il trattamento del tumore della mammella». «Tale divieto – continua il deputato M5S, sulla base di una dettagliata disamina dell’esperto di sanità Tullio Laino – determina una grave penalizzazione, sotto il profilo diagnostico-terapeutico, per le pazienti affetti da neoplasie mammarie, nonché un demansionamento operativo per le Unità operative chirurgiche della Rete ospedaliera Spoke regionale». «Confido – aggiunge Sapia – nella sensibilità e prontezza del commissario Longo, affinché in tempi brevi il problema venga risolto. Si tratta di dare alle pazienti calabresi le risposte che avevano prima dell’entrata in vigore di quel decreto commissariale. Si tratta, inoltre, di ripristinare l’operatività delle Chirurgie adeguate agli interventi di rimozione del cancro alla mammella».

Potrebbe piacerti anche