Home ATTUALITA' Un Reportage ed una Candela per ricordare le vittime della Statale 106

Un Reportage ed una Candela per ricordare le vittime della Statale 106

di Anna Franchino
8 visualizzazioni

L’Organizzazione di Volontariato “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”, domenica 21 novembre, in occasione della Giornata Mondiale in Ricordo delle Vittime della Strada istituita, ormai da anni, dall’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), considerata la pandemia e le conseguenti restrizioni, ha deciso di ricordare tutte le vittime della Statale 106 attraverso due interessanti iniziative. Domenica 21 novembre prossimo, tutti i familiari delle vittime della Statale 106 in Calabria sono invitati ad accendere una candela sul proprio balcone di casa in ricordo dei loro cari. Poi sono invitati ad inviare una foto al numero di WhatsApp 351.196.8424 con il nome di chi si vuole ricordare. Ogni foto ricevuta sarà pubblicata sulla pagina e sul gruppo Facebook dell’O.d.V. “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” nel corso della giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada. Sempre domenica 21 novembre prossimo, avrà luogo, alle ore 20:00, la diretta Facebook in cui l’O.d.V. “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” presenterà per la prima volta in assoluto il Reportage realizzato dal videomaker Natalino Stasi dal titolo “È la strada della morte”, un video racconto inedito che farà molto riflettere perché attraverso il ricordo di un tragico incidente stradale avvenuto sulla Statale 106 in Calabria aiuterà a far comprendere quali sono le ragioni legate alla pericolosità della famigerata e tristemente nota “strada della morte” in Calabria. «La Giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada – dichiara Leonardo Caligiuri, Presidente dell’O.d.V. “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” – è per il nostro sodalizio un momento di grande riflessione legato al ricordo di tutte le persone che sull’asfalto della Statale 106 hanno perso la vita». «Quest’anno – va avanti il Presidente Caligiuri – abbiamo deciso di ripetere l’iniziativa dello scorso anno invitando i familiari delle vittime della Statale ad accendere una candela sul balcone di casa e poi ad inviarci su WhatsApp una foto, magari con accanto anche una foto della persona scomparsa, affinché noi possiamo pubblicarla sui nostri canali social al fine di ricordare per non dimenticare». «Oltre a questa iniziativa – afferma il Presidente – quest’anno c’è una novità molto importante: il Reportage realizzato da Natalino Stasi che verrà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook dell’Organizzazione di Volontariato “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” è un documento d’importanza molto rilevante. Perché se da una parte ci consente di ricordare dei ragazzi scomparsi in un tragico incidente stradale avvenuto sulla Statale 106 dall’altra ci permette di capire perché questa maledetta è la strada della morte!». Il Reportage “È la strada della morte” realizzato da Natalino Stasi ha visto la collaborazione di Domenico Paolopoli per le riprese da drone e, subito dopo la diretta Facebook trasmessa sulla pagina dall’O.d.V. “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”, sarà visibile sul canale YouTube “NatalinoStasi”.

Potrebbe piacerti anche