Home breaking-news Usura: un arresto a Lamezia Terme, prestava soldi con interessi al 94%

Usura: un arresto a Lamezia Terme, prestava soldi con interessi al 94%

di Red
29 visualizzazioni

Interessi fino al 94%. Sembra incredibile, ma c’era gente che aveva tanto bisogno di denaro da piegarsi a pagare questi interessi. Non potendosi rivolgere ad una banca, si rivolgeva ad un “amico”. Che tanto amico, evidentemente, non era. Proprio “Amico” è il nome dell’operazione della Guardia di Finanza con cui è finito in manette un presunto usuraio di Lamezia Terme. Un uomo di 47 anni, che avrebbe guadagnato moltissimo con questo sporco lavoro. L’indagine, coordinata dalla Procura di Lamezia, è stata avviata a seguito dell’approfondimento, da parte delle Fiamme Gialle, di alcune operazioni sospette registrate sui suoi conti correnti. Operazioni che evidenziavano notevoli flussi di denaro, che non avevano coerenza con i suoi redditi. E si è scoperto che la gran parte del denaro proveniva da un imprenditore, operante nel settore dei trasporti, che, più volte invitato a spiegare questi pagamenti, aveva solo detto che il presunto usuraio era una persona a lui legata da profonda amicizia. Ma i finanzieri avevano già scoperto che, alla faccia dell’amicizia, in sei anni l’uomo aveva versato al presunto usuraio circa 240.000 euro. L’imprenditore aveva ricevuto circa 80.000 euro, ma aveva pagato interessi a tassi compresi tra il 40 ed il 94%, stipulando delle scritture private di compravendita di automezzi con le quali veniva falsamente documentato il movimento di denaro. Altra modalità con cui l’indagato concedeva prestiti alla vittima era quello del “cambio assegni”: la vittima rilasciava un assegno postdatato all’usuraio che, come contropartita, forniva somme in denaro contante ma decurtate già della quota di interessi. Adesso i finanzieri hanno sequestrato al presunto strozzino circa 170.000 euro e anche un patrimonio mobiliare ed immobiliare valutato in oltre 470.000 euro, ritenuto frutto dell’attività illecita, composto da due fabbricati a Lamezia Terme e a Falerna, un locale commerciale e due depositi, sempre a Lamezia, un’auto e alcune polizze assicurative.

Potrebbe piacerti anche